La Trilogia galattica di Isaac Asimov

Uaoo, ero proprio un ragazzino quando lessi questi tre libri in due giorni! A quei tempi non mi piaceva un granché leggere, ma questa trilogia mi stregò.

Questi tre volumi, “Cronache della galassia”, “Il crollo della galassia centrale” e “L’altra faccia della spirale”, narrano la caduta dell’Impero galattico e della rinascita dalla barbarie della repubblica, grazie al contributo decisivo ed esaltante di un grande scienziato, Hari Seldon, che “inventò” una nuova scienza, la “psicostoriografia”.

Tale scienza, una sorta di psicologia applicata alle masse, avrebbe permesso di ottenere orientamenti di massa e persino comportamenti, grazie a stimoli politici, economici o ambientali calcolati tramite la complessa matematica psicostoriografica. Una sorta di mix di scienza pubblicitaria, statistica, psicologia e politica.

Questi tre libri sono in realtà una raccolta di pubblicazioni del giovane Asimov per una famosa rivista americana di fantascienza negli anni ‘40, che si tradussero in volumi nel decennio successivo. Probabilmente fu questo il motivo per il quale trovai avvincente la lettura, difatti per poter far pubblicare i singoli racconti Asimov era “costretto” a renderli interessanti.

In effetti in seguito non trovai più la medesima passione leggendo i libri che Asimov maturo scrisse per completare la saga. Si tratta di Preludio alla Fondazione e Fondazione anno zero che sono l’antefatto della trilogia, e L’orlo della Fondazione e Fondazione e Terra, che concludono la saga.

L’ispirazione per questa grandiosa opera fu per stessa ammissione di Asimov la Storia del declino e della caduta dell’Impero romano di Edward Gibbon.

Gli appassionati di fantascienza avranno sicuramente letto tutti questi libri, io li consiglio. Dopo questa lettura scoprii le edizioni di fantascienza Urania ed ovviamente tutti gli altri scritti di Asimov.

I non appassionati credono che la fantascienza sia solo Star Trek, di cui non voglio parlar male, quindi non ne parlo.

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in Letture e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...